Scuola di preghiera, senza cellulare

Leggo sempre dal Corriere della sera che hanno inventato un software particolare per cellulari. Come programmatore, mi incuriosisco e leggo i dettagli. In breve, hanno inventato un software da mettere sul blackberry (un telefonino con lo schermo un po’ grande…) con le preghiere ebraiche per gli ebrei “osservanti”.
Leggo il commento del rettore dell’Universitá ebraica di Gerusalemme e cito: “«Ne vado pazzo», ha pubblicamente dichiarato il rettore della Yeshiva University, Richard Joel, «perché sullo stesso schermo riesco a controllare come va il listino della borsa, dare un’occhiata alle mail e intanto recitare la mia preghiera serale».”

Rimango perplesso,… io non so pregare come si deve, ci provo, balbetto, ma sicuramente non ci riesco con un occhio solo mentre l’altro guarda le email ed il listino della borsa!

P.Sergio, perché non organizziamo una scuola di preghiera? ma senza cellulare, listini di borsa e  email da leggere, please…..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...