Madre Teresa e la dea Khalí

Nei primi tempi del suo lavoro a Calcutta, Madre Teresa trovava molte difficoltà e contrasti, soprattutto da parte degli addetti al tempio della dea Khalì – ancor oggi vistoso e frequentatissimo. Un giorno un sacerdote di quel tempio – lo era da 27 anni – fu colpito da grave malattia e cadde in mezzo alla strada. Madre Teresa sapeva benissimo che quest’uomo era contro di lei, ma ugualmente lo raccolse dalla strada, lo portò nella sua casa e lo curò.

Egli si rimise in salute, e disse a Madre Teresa: “Madre, per 27 anni ho adorato la dea Khalì, e non l’ho mai vista in viso, ma oggi l’ho vista guardando te”.

Ecco:  un gesto di carità, vissuto con estrema gratuità, radicato – come faceva Madre Teresa – in tanta preghiera, è la miglior rivelazione del volto di Dio, la più efficace evangelizzazione del suo amore.

Viviamo anche noi le nostre giornate con gesti di gratuità, motivati dall’amore di Dio e sostenuti dalla sua grazia: diverranno sicuramente segnali di fede, per i nostri di casa prima e poi per tutti gli uomini che cercano con cuore sincero il volto di Dio!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...