I Vescovi a modo mio…senza carciofini

Se i Vescovi parlano del caso Eluana, la Chiesa viene attaccata, si parla di medioevo, di ingerenza della Chiesa. Se commentano i DICO o la fecondazione assistita, allora attentano alla libertá dello Stato e all’autonomia delle coscienze.

Se i vescovi parlano del lavoro, allora “la saggezza dei vescovi é contro il Governo”. Se poi parlano del Cav, allora “i vescovi fanno troppo poco” (Bersani) e Avvenire diventa il giornale piú serio e responsabile….

e potrei continuare….

Il pensiero dei vescovi uniti in Comunione tra di loro ed in comunione col vescovo di Roma, noi lo chiamiamo MAGISTERO, ed é una cosa estremamente seria; rappresenta, attualizza l’insegnamento della Chiesa. Un insegnamento che é da comprendere, studiare, discutere se volete, ma tenendo presente che indica la Tradizione della Chiesa. Chiesa che ha una sua dottrina sociale sul lavoro cosí come ha una dottrina morale sulla fecondazione artificiale o sull’eutanasia…

La Chiesa non é una pizza 4 stagioni, dove io non ci metto i carciofini ed invece tu non ci metti le acciughe, perché ci piace cosí!

Abbiamo l’Apostasía quando qualcuno rifiuta TUTTO l’insegnamento della Chiesa, perché – ad esempio – diventa mussulmano o testimone di geova.

Abbiamo l’eresía quando qualcuno rifiuta QUALCHE insegnamento della Chiesa. Ci sono insegnamenti stabili, definitivi e insegnamenti ancora in fase di definizione, di discussione o che non riguardano né la fede né la morale. É sempre incoraggiata la ricerca, la discussione, ma sempre salvando il metodo della discussione onesta e rispettosa. La parola ERESIA puó essere tradotta come “schizzinoso”: questo mi piace, questo no. Metto il mio IO, il mio gusto, l’effetto sulla mia vita, la difficoltá di accettare come criterio di scelta per quello che secondo me é giusto, comodo oppure no. É tipico dei bambini a cui non piacciono le carote…

Molti cristiani di oggi sono eretici: quando noi diciamo “Sí, sono cattolico, ma…. secondo me l’aborto in qualche caso…. secondo me la Madonna… secondo me ….” significa che forse facciamo delle scelte non sulla base di una conoscenza matura, adulta, riflettuta, condivisa, ma sulla base del nostro IO o della nostra poca conoscenza.

Ecco perché c’é la catechesi per adulti: nessuno nasce imparato ma noi come adulti nella fede e persone libere, abbiamo due scelte: rimanere nella nostra superficialitá oppure impegnarci a conoscere, verificare, confrontarsi. “Siate sempre pronti a rendere ragione della speranza che é in voi”, ci incoraggia S.Pietro (1Pt 3,15)

Per la Chiesa é importante essere in cammino, non essere arrivati. E si cammina insieme. É importante una mente aperta, desiderosa di imparare, insieme ad un cuore aperto, che ama, in un atteggiamento di fiducia.

Il cuore e la mente sono come un paracadute: sono piú utili se si aprono!

Annunci

One thought on “I Vescovi a modo mio…senza carciofini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...